NearGalaxyIC342 - OsservatorioMonteBaldo

Vai ai contenuti

NearGalaxyIC342

Ricerca
Coordinate (CDS)
03 46 48.514
+68 05 45.98
Morfologia:
SA(s)cd
Immagine:
37 frames da 300 secondi
Telescopio:
Ritchey-Chretien 400 mm
CCD:
Moravian G4-9000 KAF CCD unfiltered
Nascosta sul piano galattico, dalle polveri della Via Lattea, questa spettacolare galassia è stata scoperta da William Frederick Denning nel 1895. Denning era un astrofilo, anche se nella sua vita ha pubblicato più di un migliaio di articoli e a cavallo tra il XIX ed il XX secolo la sua fama era tale da meritarsi persino un posto nel romanzo “La guerra dei Mondi” di H.G. Weels (Pubbilcato nel 1898). Per decenni la galassia fu poco considerata perché molto debole al telescopio, finchè Harlow Shapley, nel 1935 non si accorse che la galassia era fortemente oscurata da polveri e ne stimò le dimensioni fotograficamente con immagini molto profonde arrivando a dichiarare che la spirale fosse la terza più grande visibile nel cielo, dopo Andromeda ed M33. In effetti le sue stime erano piuttosto ottimistiche, ma  IC 342 resta comunque una delle galassie con dimensioni angolari maggiori; sul CDS è data di 20,4’*15,9’ ma è evidente che i bracci a spirale si estendono ben al di fuori di quest’area.
 
Pur essendo una galassia vicina, la stima della sua distanza è molto incerta e va dai 4 Mp ai 2,73 Mp. Quest’ultima misura è la media fra il metodo delle cefeidi e la misura del (TRGB) ovvero delle stelle più brillanti del ramo delle giganti. Anche l’oscuramento da polveri ha stime molto diverse, da 1 a 3 magnitudini. La galassia sembra sia stata interessata da un recente fenomeno di Starburst; inoltre, nel 2015 guppo di astronomi ha scoperto un campo magnetico avvolto attorno al braccio a spirale principale della galassia. La scoperta aiuterebbe a spiegare come si formano i bracci a spirale di una galassia. I risultati in un articolo apparso su Astronomy & Astrophysics.
Flavio Castellani
Torna ai contenuti